Progetto e Filososofia

Progetto Educativo e Filososofia Pratica

Cari genitori, benvenuti all’Asilo nido La Magnolia. L’asilo nido è un’istituzione educativa che risponde ai bisogni di sviluppo dei bambini piccoli e delle loro famiglie. Noi ci proponiamo di:


– favorire l’equilibrato sviluppo dei bambini dai 3 mesi ai 3 anni;
– offrire stimoli al loro percorso di crescita;
– aiutare gli adulti e i bambini a stare insieme in modo sereno;
– integrare l’esperienza delle famiglie.

filosofia

[img src=http://www.nidomagnolia.it/wp-magnolia/wp-content/flagallery/filosofia/thumbs/thumbs_7-grattuggiamo-il-grana.jpg]4130
[img src=http://www.nidomagnolia.it/wp-magnolia/wp-content/flagallery/filosofia/thumbs/thumbs_5-disegnamo.jpg]3560
[img src=http://www.nidomagnolia.it/wp-magnolia/wp-content/flagallery/filosofia/thumbs/thumbs_48-sala-blu-(2).jpg]3030
[img src=http://www.nidomagnolia.it/wp-magnolia/wp-content/flagallery/filosofia/thumbs/thumbs_43-l-orto-(2).jpg]3020
[img src=http://www.nidomagnolia.it/wp-magnolia/wp-content/flagallery/filosofia/thumbs/thumbs_41-lavaggio-del-bambolotto.jpg]2620
[img src=http://www.nidomagnolia.it/wp-magnolia/wp-content/flagallery/filosofia/thumbs/thumbs_40-la-spremuta.jpg]2570
[img src=http://www.nidomagnolia.it/wp-magnolia/wp-content/flagallery/filosofia/thumbs/thumbs_38-la-piscina-(2).jpg]2510
[img src=http://www.nidomagnolia.it/wp-magnolia/wp-content/flagallery/filosofia/thumbs/thumbs_30-la-gita-raccogliamo-le-fragole.jpg]2550
[img src=http://www.nidomagnolia.it/wp-magnolia/wp-content/flagallery/filosofia/thumbs/thumbs_26-incolliamo.jpg]2500
[img src=http://www.nidomagnolia.it/wp-magnolia/wp-content/flagallery/filosofia/thumbs/thumbs_25-il-travaso.jpg]2570
[img src=http://www.nidomagnolia.it/wp-magnolia/wp-content/flagallery/filosofia/thumbs/thumbs_24-il-pranzo-apparecchiamo.jpg]2420
[img src=http://www.nidomagnolia.it/wp-magnolia/wp-content/flagallery/filosofia/thumbs/thumbs_23-il-pranzo-(6).jpg]2490
[img src=http://www.nidomagnolia.it/wp-magnolia/wp-content/flagallery/filosofia/thumbs/thumbs_22-il-pranzo-(5).jpg]2520
[img src=http://www.nidomagnolia.it/wp-magnolia/wp-content/flagallery/filosofia/thumbs/thumbs_2-aste-della-lunghezza.jpg]2440
[img src=http://www.nidomagnolia.it/wp-magnolia/wp-content/flagallery/filosofia/thumbs/thumbs_16-il-giardino-(6).jpg]2370
[img src=http://www.nidomagnolia.it/wp-magnolia/wp-content/flagallery/filosofia/thumbs/thumbs_1-apro-e-chiudo.jpg]2540
[img src=http://www.nidomagnolia.it/wp-magnolia/wp-content/flagallery/filosofia/thumbs/thumbs_39-la-sabbia.jpg]2430

Caratteristica principale del nido e’ la scelta di utilizzare il metodo montessoriano in quanto crediamo che l’educazione sia il mezzo più efficace per la costruzione di un mondo pacifico e concorde, partendo dalla crescita sana e felice dei bambini. Una buona educazione, che sostenga i diritti del bambino, permetterà al bambino stesso di costruire la propria crescita.

Il metodo Montessori ha ottenuto il “certificato di garanzia” dal controllo storico e scientifico ormai secolare. Molteplici studi confermano la solidità dei principi scientifici dell’educazione montessoriana definendolo “il metodo del bambino e della vita stessa”, in quanto parte da un’attenta e accurata osservazione quotidiana sulla crescita spontanea dei bambini.

Principio fondamentale su cui si colloca il metodo montessoriano è la massima fiducia nell’interesse spontaneo del bambino, nel suo impulso naturale ad agire e conoscere. Se è posto in un ambiente adatto, scientificamente organizzato e preparato, ogni bambino, seguendo il proprio disegno interiore di sviluppo e i suoi istinti-guida, accende naturalmente il proprio interesse ad apprendere, a lavorare, a costruire, a sperimentare le proprie forze, a misurarle e controllarle.

Il bambino è l’attore protagonista dell’educazione, che si muove liberamente e sperimenta spontaneamente un ambiente costruito a sua misura. Esso rappresenta un luogo confortevole, famigliare proprio come deve essere una casa. E’ un ambiente preparato sia nel senso della misura, con oggetti e arredi proporzionati all’età e al corpo dei bambini stessi, sia accogliente e caldo, rassicurante e vissuto con un positivo senso di appartenenza.

I materiali e le attività proposte hanno lo scopo di favorire lo sviluppo naturale della personalità di ogni individuo nella sua unicità, favorendo la socializzazione attraverso la sperimentazione e il contatto con la realtà. L’ambiente educativo montessoriano, per le sue caratteristiche, è stato definito come maestro di vita e cultura, dove il bambino potrà crescere diventando autonomo.

Rispettare il bambino non è un solo semplice diritto del bambino, ma anche la modalità di salvaguardare la vita stessa

La Filosofia montessoriana: “La scoperta del bambino”
L’educazione incomincia dalla nascita

Il bambino è nato attuando un grande e faticoso sforzo fisico. Nasce per un imperioso impulso di vita quasi volendo uscire, ha scritto Maria Montessori, dalla prigione del grembo materno. Ora è finalmente libero per realizzare il suo vasto repertorio sensoriale per la conoscenza e la conquista dell’ambiente. Attraverso i sensi egli dispiega la sua attività psichica e organizza la propria intelligenza, assorbendo tutto ciò che l’ambiente gli presenta.

Il bambino psichico è nato, ma l’embrione biologico continua il suo lavoro completando e perfezionando via via tutto l’organismo. Il corpo quasi inerte del neonato ci mostra e rivela quanto l’attività psichica sia intensa e incessante. Così la vita psichica nasce con l’intelligenza che deve osservare e studiare l’ambiente circostante per ricavarne tutte le impressioni assimilandole e incarnandole. Dunque il bambino deve tutto conquistare e lo fa con gioia e sforzo . Da noi, genitori e adulti, attende soltanto gli aiuti necessari e utili. L’educazione dalla nascita è il primo aiuto alla vita umana.

Il bambino non è debole e povero; il bambino è padre dell’umanità e della civilizzazione, è il nostro maestro anche nei riguardi della sua educazione. Questa non è una esaltazione fuori misura dell’infanzia, è una grande verità “. [Maria Montessori]

“Aiutiamo i bambini a fare da soli”
questo è il motto che racchiude l’Approccio Montessoriano.

Ma come fare??
ecco qualche piccolo consiglio per vivere nel benessere e nella libertà.

  • Ascolto, chiarezza, confronto, empatia sono alla base della collaborazione tra nido e famiglia
  • Date fiducia al vostro bambino
  • Giocate con loro
  • Costruite un ambiente a misura di bambino: proponete giochi semplici per poi passare a quelli complessi, cercate la giusta quantità di giochi e posizionateli alla loro altezza dando un posto preciso. L’ambiente deve dare al bambino “possibilità di fare”
  • Ricordate che giocare è una cosa seria. È il lavoro del bambino da cui trae gioia di vivere
  • Rispettate i ritmi naturali di veglia/sonno e fame costruendo delle routine quotidiane
  • Rispettate i tempi di apprendimento lasciandoli sperimentare. Dategli tempo di provare e riprovare
  • Usate poche regole, ma chiare e semplici. E rispettatele. Voi siete il loro esempio.
  • Ascoltate e parlate con i vostri bambini, usando un linguaggio ricco e semplice

Non fate nulla che vostro figlio possa fare da solo” incoraggiatelo per permettergli di fare le cose che lui è capace di fare. Insegnategli a mangiare da solo, a vestirsi, ad eseguire piccoli incarichi. Mostrategli ogni attività in maniera semplice e lenta, usando meno parole che potete, e lasciatelo provare da solo. Non correggete gli errori, se il bambino non è pronto per un’attività, mostrategliela di nuovo in un altro momento. Non rifate il lavoro di vostro figlio in sua presenza; accettate benevolmente quello che lui è capace di fare.” – M. Montessori